lunedì 30 novembre 2009

L'ERBA VOGLIO...

Vorrei immergermi in una vasca d'acqua calda
ad occhi chiusi lasciarmi galleggiare
i penseri disciolti in una nuvola di vapore.


Vorrei trovarmi sotto una cascata
sentire la forza dell'acqua che scivola sulla testa, sul collo, lungo la schiena,
che scioglie ogni tensione e porta via ogni peso.


Vorrei chiudere gli occhi e ritrovarmi come d'incanto a Pantelleria
rannicchiata nel ventre caldo, umido, accogliente e protettivo della madre terra
la testa tra le ginocchia
nelle orecchie solo il tamburo del mio cuore.


 

venerdì 27 novembre 2009

LIMBO

Da quando mi hanno detto che il limbo non esiste, in momenti come questo, non so più dove pensarmi.
Prima averi detto " mi sento come in un limbo"
Adesso?che faccio?
Sto, tra color che sono sospesi.

Vago, ciondolo, mi aggiro svogliata
cercando uno spunto, uno slancio, un guizzo di creatività
ma oggi proprio non ne trovo.

Sarà sto grigio, sarà sta pioggia, sarà che è venerdì...
sarà
ma mi sta crescendo il muschio sull'anima.



giovedì 26 novembre 2009

FINALE PARADOSSALE

Non è tutto!
Non è niente!
Sarà almeno qualcosa, ma potrà mai bastare?

Siamo due facce della stessa medaglia
Su ogni faccia una scritta
"quello che c'è scritto dietro è falso"
"quello che c'è scritto dietro è vero"

mercoledì 25 novembre 2009

MI GIRANO I MARRONI

Qualche tempo fa mia madre mi ha mandato "un pacco"!
Un pacco postale, di quelli di cartone, con dentro un "pòdicosebuonechelànoncisono"
e tra questi beni di difficile reperibilità ecco arrivare 6 buste di castagne
(rigorosamente sottovuoto, così si mantengono).

Per la cronaca è arrivata anche una confezione di caffè Lavazza qualità rossa da 250g-
ma "solo perchè bisognava bilanciare il pacco", ci ha tenuto a specificare la genitrice/nutrice.

Sono stata colta dal panico!
E poi, vuoi per l'ansia di liberarmi, vuoi per la noia, vuoi perchè le occasioni si creano  e a volte si distruggono, vuoi perchè a volte le cose vanno così e basta  ecco arrivare l'idea:

TARTUFI DI CASTAGNE!

Si mettono a bollire le castagne (sbucciate, ma non proprio pelate)
con tanti odori buoni buoni buoni
cannella(rigorosamente in stecca)
alloro
semi di finocchio
chiodi di garofano
un pizzichino di sale, ma proprio q.b.

E si aspetta...
e mentre per la casa si diffonde l'odor della cannella che fa così festa, così calore...così casa, appunto!...
si può fare ciò che si vuole, meglio sarebbe non litigare o non tirar fuori discorsi pesi
che poi da fare ce n'è ancora tanto.

E quando le castagne cominciano a disfarsi si scolano

E non appena raggiungono una temperatura sopportabile per i poveri polpastrelli
(tanto se non c'è nessuno pronto a soffiare e a darti i bacini sulla punta delle dita non c'è motivo di soffrire,e neanche di far finta!) 
si toglie la pellicina
e poi si passa tutto al setaccio (il passaverdure della nonna funziona dadiooooo)

E poi si mette tutto in frigo a raffreddare un pochino

Alla passata di castegne ormai fredda si aggiunge
un pò di mascarpone (più o meno 1 parte di mascarpone per 5 parti di castagne)
un pò di zucchero (q.b....proprio come il sale)
e zucchero vanigliato.

E poi si mette tutto in frigo ancora per un pò, che tutto quel girare, rimestare ha scaldato un pò gli animi!

Mai disperare, che a questo punto, di questa ricetta, si vede ormai la fine:
si fanno delle palline di crema di castagna
(palline, mi raccomando, armatevi di santa pazienza e contenete le dimensioni)
e poi si girano e si rigirano nel cacao,
rigorosamente
amaro!

che questa ricetta finisca "amaramente", credetemi, non è un caso

perchè l'amaro non si attacchi al palato,
perchè il gusto morbido e dolce del cuore di crema venga fuori,
perchè si sentano, morbidi, tutti i profumi,

rum, rum e ancora rum!










 

lunedì 23 novembre 2009

MEMENTO12

Giù la maschera!


E' la maschera che ti sei messa sul viso quella che ti fa più paura
ed è per paura che continui a replicarla.


 

venerdì 20 novembre 2009

ARROTATI TURNICATI...

A volte ho la netta sensazione di girare in tondo.


...E cammina cammina
...superati boschi, montagne, fiumi e città
mi guardo intorno e
ops
mi dico
"cara la mia principessina senza regno, tu di qua ci sei già passata"


A volte irritata, a volte dubbiosa,
la cara principessina non può che sedersi su un sasso e sbuffare
facendo svolazzare quella ciocca ribelle che proprio non ci sta a farsi fermare da quello sciocco diadema.


Ma sarà proprio vero?
Io queste cose le ho già viste davvero tali e quali, pari pari,
o ciclicamente ci devo ritornare per poterle riguardare con occhi diversi?


A star sedute su un sasso a pensare non cambia niente, vien solo notte.
Allora tanto vale rialzarsi e ricominciare a camminare e a girare.


PS: oggi sono stata dal gran mago di corte, il mio osteopata
verdetto
"doppia torsione lombare e dorsale...però....
questa doppia torsione non gliela avevo mai vista prima"


Lo adoro!!! è e sarà per sempre il mio "mani di fata"!!!

mercoledì 18 novembre 2009

ERMETE TRISMEGISTO

Ovvero Hermes il tre volte grandissimo.


Il 3 è il numero perfetto, il primo tra i primi!
E' che per arrivare alla perfezione del 3 bisogna passare dall'1 e dal 2,
Mettere in gioco le energie del doppio e dell'indivisibile.


Scusate se do i numeri è che stanotte ho dormito poco


 

martedì 17 novembre 2009

IN VINO VERITAS

Il vino invecchiando, si sa, diventa più buono
ma per gustarlo al meglio è bene procedere con cura ed attenzione.


Un vino importante ho bisogno di prendere aria, di ossigenarsi prima di essere gustato.
A questo punto della storia serve
un signor vino,
un signor decanter,
ed una signora candela.


Mentre il vino fluisce gorgogliando dolcemente dalla bottiglia al decanter
voi, mi raccomando, non vi distraete, non perdetelo mai di vista.


Quando la posa, sollevandosi dal fondo, arriva a sfiorare il collo della bottiglia
STOP
é ora di fermarsi
altrimenti inquinerà irrimediabilmente il vostro prezioso nettare.

Mi sa che funziona così anche nelle relazioni.
Bisogna avere il coraggio di fermarsi in tempo
Prima di arrivare a vedere lo sporco
Prima di arrivare a sollevare il torbido.

Se no poi ti resta in bocca quel saporaccio orrendo,
quella sensazione orribile di schifo,
e fanculo la bottiglia buona.


Dove si compra una candela a raggiX?

lunedì 16 novembre 2009

UN MOTIVO CI SARA'

se ho occhi così grandi.

Ho come fame di vedere, da sempre.

I colori, le persone, l'arte, il mondo
tutto ciò che dà  sapore alla mia vita mi arriva al cuore ed alla mente attraverso gli occhi.

Adesso ho fame di novità!

MEMENTO 11

RICORDATI DI TE!

giovedì 12 novembre 2009

L'ORACOLO

100_0867


Per consultare un oracolo bisogna formulare correttamente la domanda.
Per formulare correttamente la domanda bisogna mettere in chiaro i propri desideri.
Per mettere in chiaro i propri desideri bisogna addentrarsi fino in fondo al proprio cuore
e una volta lì tenere gli occhi ben aperti.


 


100_0868E se qualche vocina ti sussurra, suadente, all'orecchio
"qui è troppo buio...
non si vede niente...
ritorna in superficie...
lì c'è luce, il sole è alto..."
tu non la ascoltare.


Apri gli occhi!


100_0870Quando poi sarai stanca,
prima di consegnarti sfinita e distrutta al sonno
consulta il tuo oracolo,
chiedi di inviarti un sogno.
La verità si svela a chi la cerca
e a chi ha il coraggio di stare con gli occhi chiusi
per poter guardare oltre il velo dell'illusione.


100_0872Nei sogni l'illusione non esiste.


Chiudi gli occhi!

mercoledì 11 novembre 2009

EVIDENZA E CECITA'

E' evidente
o peggio
E' autoevidente.

Evidentemente io non ci vedo un cazzo!

Inciampo di continuo nei miei stessi passi,
Inciampo nelle mie stesse illusioni.

Forse non è ottusa cecità,
è solo una grande capacità di allucinare:
ostinarsi a vedere solo ciò che si vuol vedere.

martedì 10 novembre 2009

I TEMPI DEI VERBI

Quando mi sento così
voglio solo che passi.

Che passi il tempo
quello che mitiga il dolore, smussa gli spigoli, quello che rende giustizia.

Che passi questa malinconia.

Che passi questo tempo incerto.

Sai, invece, che vorrei?
Che passasse un tsunami a portarmi via.

 


 






 

lunedì 9 novembre 2009

MEMENTO 10

Se non sei disposto a fare il primo passo in avanti
Se non sei disposto a retrocedere di un passo

E' bene che tu cominci a fare qualche passettino in laterale....

E IO CHE CREDEVO

che con tutta l'acqua che stava venendo giù potessero spuntarmi le branchie da un momento all'altro!


Altro che branchie!
codina a tirebouchon,
orecchie un pò pendule,
un gran bel musino,
e rosa, rosa, tutta rosa!


la maiala
lo sapevo che prima o poi mi pizzicava quella tr.....  scr....


 

lunedì 2 novembre 2009

UNA GIORNATA DI PIOGGIA

basta e avanza...mi stanno già spuntando le branchie!


Evoluzione ed adattamento della specie.
E dire Messere Darwin che c'è chi non è daccordo e dice che l'evoluzionismo è tutta un'illusione.
(dottrina cattolica a parte, per non entrare nel tunnel delle polemiche e rischiare di non uscirne più)


Io invece ultimamente ci penso, ci penso e anche tanto.

A come cambiano le cose, a come mutano le situazioni e gli stati d'animo
e a come noi mutiamo con esse.


Ci adattiamo o ci evolviamo?
Ci educhiamo o ci rassegnamo?