giovedì 29 aprile 2010

HO FATTO UN PASTICCIO!

Scalogno soffritto
radicchio brasato in mezzo bicchiere di vino rosso Teroldego....che mi piace tanto.
-per la cronaca anch'io ero brasata e anch'io ho fatto sfrigolare un pò i pensieri sfumandoli con del vino rosso-

Qualche bacca di ginepro per profumare il tutto,
che male non fa.

E nel frattempo non ce la fumiamo una sigarettina?

Polenta, que viva Valsugana,
non è per far pubblicità ma deve essere una rapida,
il radicchio non è uno che ha fretta ma non ama aspettare... s'ammoscia.

Ho preso una pirofila,
l'ho foderata di carta da forno -che cucinare mi piace ma grattare le pentole no-
e ci ho messo nell'ordine:
polenta
fiocchetti abbondanti di gorgonzola,
su ogni fiocchetto un gheriglio di noce

hu, ma se fai pressione sul gheriglio il gorgonzola affonda, divertente...
ecco, magari una certa rapidità è consigliata che la polenta scotta e le manine sono delicate.

radicchio brasato.

Ho richiuso il cartoccio ed ho infilato tutto in forno
175° per diciamo un quarto d'ora...ma si

Chat Baker e  un bicchiere di vino,
un pò di sogni ad occhi aperti...tanto per gradire, 
per ingannare l'attesa vanno benissimo.




venerdì 23 aprile 2010

NON CI SONO PIU' LE PRINCIPESSE DI UNA VOLTA

La principessa non voleva un cavallo bianco con la criniera lucente tutta ornata di nastri e campanellini,
buono solo per farci un giretto al trotto nel giardino del palazzo reale.
La principessa non sapeva che farsene neanche di uno slavato principe biondino e di azzurro vestito
...che , a dirla tutta, le ricordava troppo Solange!


La principessa voleva un drago!


Un drago non lo si compra alla fiera,
un drago non lo si cattura,
un drago va sognato e fortemente voluto.

E così fu!


Era un drago magnifico, possente,
con grandi ali per volare lontano,
enormi occhi verdi per scovare anche i sogni più nascosti
quello che si materializzò all'improvviso di fianco a lei.


Quando capì che quello era proprio il suo drago,
quello che sognava da sempre,
stavano già volteggiando in alto nel cielo blu (l'azzurro alla principessa non piace, non c'è verso).


Ma, un brutto giorno, il drago magnifico cominciò a perdere consistenza,
sembrava diventare trasparente, poteva addirittura vederci attraverso.
I voli erano sempre meno arditi,
gli atterraggi sempre più goffi,
non era raro finire a gambe all'aria con un ruzzolone
-nemmeno avesse desiderato di cavalcare un tacchino-.


Il drago si nutre di desideri e di volontà
altrimenti la realtà, lei si che è crudele, squarcia il velo
e l'illusione svanisce.

E così fu!


La principessa si ritrovò lì, in mezzo a un bel prato,
senza il drago, 
ma con i piedi ben piantati per terra.
Perchè è sempre dai piedi che si comincia, un passo dopo l'altro.
...serve solo la volontà, un desiderio che dia la forza ed il coraggio per muovere il primo passo
che tanto poi il secondo gli va dietro.


 





martedì 20 aprile 2010

MAGARI

magari stasera esco e mi cade una tegola in testa
mi dimentico di me
mi libero dai brutti pensieri
e cambio aria
e cambio vita
senza accorgermene nemmeno,
senza fare fatica

ma poi ho pensato
e la nip? e x nip? e la family nip?

nunununununu

stasera esco e mi compro un casco
...e magari imparo anche a stare un pò più attenta!

venerdì 16 aprile 2010

martedì 13 aprile 2010

PIERO ANGELA CI FA UN BAFFO

Il mio gatto non è un cacciatore provetto
troppo vecchio ormai, troppo grasso, troppo pigro, in ogni caso troppo sazio.
Però
tra uno spuntino e un pasto,
tra un pisolino ed una sonora ronfata,
ogni tanto, complice la primavera, cede alle lusinghe del suo istinto felino:
e dà la caccia a una mosca o a una farfallina.

La rincorre, la assedia e poi
quando è a portata di artiglio, sferra la zampata finale
...e la mangia...

Poi resta immobile
il corpo in posizione di punta, lo sguardo vigile, i baffi vibranti
difronte al muro
aspettando che (il muro) gliene faccia un'altra.

E io rido!

Ma poi son sempre lì,
davanti allo stesso muro,
a cercare qualcosa che possa assomigliare a quello che ho perduto.






IL COMPROMESSO

non mi appartiene, è ufficiale.

eppure non pensavo...
sono sempre stata una brava bambina
"cincia, che bambina meravigliosa, dove al metti sta"

Attenzione...perchè la brava bambina poi così brava non è!

Mi piace la mia bambina cattiva!

mercoledì 7 aprile 2010

LE DIMENSIONI NON CONTANO


gattone



Il mio felino da appartamento mi ha affettato un braccio per molto meno!

Ve lo giuro, non mi era neanche venuta in mente la parola bagnetto
Avevo solo osato aprire la doccia per pulirlo un pò
visto che Sua Real Abbondanza
aveva avuto la brillantissima idea di andare a fare la Nannona Santa nel sacchetto della carbonella!



Risultato: un braccio uno sbrego!



Ma arrangiati va,
ripulisciti da solo,
leccati a sazietà



Che il carbone fa anche tanto bene alla pancia...dicheno!

martedì 6 aprile 2010

PASQUA E PASQUETTA

anche questa volta, andate.
fatto.
il mio fegato sentitamente ringrazia!

giovedì 1 aprile 2010

TREMORI

Un leggero arricciarsi delle narici
per un respiro corto, nervoso,
che resta lì,
che non ce la fa ad essere vitale,
a scendere ad allargare il petto,
a portare aria fresca e nuova  giù nei polmoni.


Un leggero incresparsi delle labbra,
a tradire un fastidio,
una rabbia,
un dolore,
portati da un pensiero che arriva, così, inatteso ed indesiderato.


Sarà il temporale,
sarà l'elettricità nell'aria


oggi mi trema il cuore.