martedì 28 settembre 2010

OGGI E' COSI'

è tutto troppo

troppa la fatica che mi costa anche solo tener su la testa
troppo la fatica che mi costa anche rispondere al telefono
tropppo lo sfinimento
troppo il freddo

troppo anche quell'unica lacrima che ho dovuto ricacciare indietro

venerdì 24 settembre 2010

BRUSCHI RISVEGLI


Non è che diluvia
viene proprio giù a taniche


E penso "il solito temporale estivo, intenso ma di breve durata"
e poi ripenso"...ma ormai l'estate  è finita!"

Ed ho pure lasciato il balcone aperto
troverò la casa allagata ed il gatto in gondola

AZZZ

giovedì 23 settembre 2010

EQUILIBRI

On dit
che sulla tavola dell'equinozio non possono mancare le zucchine ripiene e le mandorle


quindi:


ho preso due zucchine
le ho tagliate a metà
le ho buttate nell'acqua salata
le ho lasciate bollire per un pò...spero non troppo


le ho svuotate...
farle raffreddare è meglio ma io sono impaziente
se decido di fare una cosa non ci sono polpastrelli fumanti che tengano!


ho preso un uovo
l'ho sbattuto ben bene
ho aggiunto:
mandorle tritate ...eh, ci vogliono!
parmigiano grattugiato,
pane grattugiato,
quel che avevo scavato delle zucchine,
maggiorana,
erba cipollina
pepe
il tutto rigorosamente ad occhio ed a naso
alla ricerca dell'equilibrio nei colori, nel sapore e nella consistenza.
E che equilibrio sia...è l'equinozio che me lo chiede.


Armata di cucchiaino ho farcito ben bene le zucchine
e via in forno...200° basteranno


...sto aspettando che facciano la crostina.


Nel frattempo medito sul vino
...Vipra Bianca o Zitto Zitto?!?


Che dire...Ma...Bon!




 

venerdì 17 settembre 2010

FRIVOLITE'

Quella gran genia della mia amica Genia
mi ha fatto notare che, in quanto Cincia, dovrei essere ben più allegra...... 

mercoledì 15 settembre 2010

RIDEREI DI GUSTO

ma ancora non mi viene bene
però mi applico
e nel frattempo ridacchio, sogghigno

ma riderò, riderò, rideròòòòòòòò!!!

"sono bravi tutti a regalare cose,
per il tuo compleanno voglio regarti il mio tempo"

un libro
no, anzi, il libro più bello del mondo:
PINOCCHIO

giovedì 9 settembre 2010

CAPIRE POCO

ci sta...o ce lo facciamo stare
ma capire veramente un cazzo o è arte o è dolo!

martedì 7 settembre 2010

NON CI POSSO CREDERE-parte seconda

Sento il mio capo per accordarci sullo scambio del prezioso bene e mi dice
"guarda che non sei la sola coinvolta"
e già lì mi ruga...che io ci tengo alla mia unicità
perchè io valgo!


La collega, dopo aver chiamato me, ha chiamato anche sua maestà "ilresponsabilecommercialeitalia"
per chiedergli se


la sua amica che abita a Bristol per caso non passa da Londra in questi giorni
perchè in tal caso , magari, potrebbe allungarsi un attimino da Harrod's a comprare una borsina per la figliola...
poi gliela fa avere per DHL....
entro lunedì of course...de corsa proprio!


F-A-V-O-L-O-S-O


Aggiorniamo il nostro giochino allora:
Pronti...
VIA
Quanti giorni di traumatologico mi sarei fatta se avessi chiesto alla mia mamma una borsina così?

NON CI POSSO CREDERE

Mi chiama una collega dalla sede centrale sperduta nella verde Brianza
(e la collega e la sede centrale)


ha un problema ed ha pensato di chiedere a me che dell'ufficio di Milano sono la piùcciovane&trendi
e già a questo punto si è materializzata la nuvolette GULP GASP


Lunedì inizia la scuola
e magari mannaggia MaryStar e li mortacci sua?!?! NO


Lunedì inizia la scuola e sua figlia, in adolescenza sparata,
si rifiuta di andarci senza la felpa Abercrombie & Fitch che, neanche a dirlo,
la sua amichetta del cuore nonchè compagna di banco ha comprato già
"ma tu pensa, gliel'hanno anche incartata in una bustina profumata"


Morale della favola:
io oggi pomeriggio esco dall'ufficio e mi dirigo in Duomo a comprare la felpina
ma poi come far arrivare in Brianza il prezioso bene?!?!


Il mio capo domani mattina deve andare in sede centrale
QUINDI
anzichè andare direttamente lì passa prima dall'ufficio, recupera il tesoro, e lo porta su.


Adesso facciamo un giochino, come quelli che faceva la Carrà:
(non vi distraete a contar  fagioli e rispondete a me)
quanti calci nel culo avrei preso io dalla mia mamma se solo mi fossi permessa di dire che non sarei andata a scuola se non avessi avuto la felpina dei miei sogni uguale a quella...che hanno tutti?!?!

LUNA LABORIOSA

Luna del raccolto
Luna nera di settembre


Taglio di capelli alla mattina,
al pomeriggio giardinaggio.


Guardo la mia begonia,
della meraviglia che era non è rimasto molto.
Esposta a troppo sole...si è bruciata
L'ho riportata in casa
e l'ho innaffiata ed innaffiata ancora
troppa acqua, troppa emozione...l'ho soffocata.


Sfoltisco, tagliuzzo, sfrondo, ripulisco, poto,
non lascio niente di intentato
ma so che sto perdendo tempo
per rimandare l'unica cosa che è rimasta da fare.


E se lo dice anche la Luna...
è il momento di un'azione radicale.

lunedì 6 settembre 2010

MEMENTO 30

Ogni cosa al suo posto,
quanto più è importante tanto più va riposta con cura.


...vale anche per i sogni, le speranze, l'amicizia e l'amore.


Me l'ha sempre detto la mamma che sono sciatta avventata e disordinata.

sabato 4 settembre 2010

...

e poi arriva un messagio:
non ci vediamo da tanto
ma ti adoro come sempre

commossa, piangerò un pò

venerdì 3 settembre 2010

CHI HA SPENTO LA LUCE?!?!

E' successo tanto tanto tempo fa:
la D. fresca fidanzata con P.
la D. sembrava un pò la zia monaca,
P. era un pò stracciamaroni, un pò presuntuosetto ma tutto sommato incontrarlo una volta al mese a casa di amici (almeno 10 amici...) non era poi sto gran sacrificio.

Io e la B. spaiate come i calzini quando li tiri fuori dalla lavatrice.

Secondo P. non era proprio ammissibile che due ragazze come me e la B. non avessere ancora trovato un amore grande come quello che lo univa a D.
ovviamente aveva lui la soluzione a tutti i nostri guai (non tanti guai, un guaio solo ma grosso così!!!)
due amici, ma due amici...fatti apposta per noi!!!

Non ho capito come ma mi sono ritrovata ingaggiata:
martedì (giorno del cazzo....) appuntamento al buio, solo noi quattro "interessati".

Ormai era fatta, trucco parrucco e via!


 Belle come il sole la Cincia e B. arrivano al Pub ReArtù (che posto del cazzo...)
il locale è quasi vuoto
un paio di coppie in un angolo
e nell'altro angolo due ragazzi
fighi, ma fighi, ma fighi 

Non ci abbiamo pensato mezzo nanosecondo,
sai quando non ti sorge nemmeno il dubbio che possa essere altrimenti:
ci siamo fiondate al tavolo, ci siamo presentate, ci siamo accomodate ed abbiamo iniziato la nostra serata.

Squisiti in ogni loro manifestazione,
gentili ma non stucchevoli,
colti ma non pedanti,
ironici,
divertenti
e fighi ma fighi ma fighi
...troppo
come cazzo facevano ad essere amici di P. ?!?!
gliel'ho chiesto
...non avevano la benchè minima idea di chi fosse P.

Non credo di essermi mai vergognata tanto in vita mia!!!
E comunque ridi tu che rido anch'io
racconta tu che racconto anch'io la verità viene sempre a galla:
troppo fighi per essere etero,
loro si che erano una coppia felice!

Ci siamo visti altre volte,
ci siamo frequentati per un pò
divertendoci tantissimo
poi, come troppo spesso succede, ci si allontana ed alla lunga ci si perde.
Peccato, mi piacerebbe rivederli e magari sapere che stanno ancora insieme.

Dulcis in fundo:
Non ne abbiamo le prove ma quando siamo usciti dal locale dietro la colonna che reggeva il soppalchino vicino all'ingresso, sulla destra, c'erano due tipi un pò così.
Il dubbio è:
che  i due fossero gli amici di P. e che si fossero messi dietro la colonna  e vicino alla porta per vedere come erano le due amiche e, nel caso si fosse reso necessario, scappare.