Visualizzazione post con etichetta questioni irrisolte. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta questioni irrisolte. Mostra tutti i post

lunedì 2 agosto 2010

SOTTOSOPRA

Come ribaltare un cassetto...


lo prendi, lo tiri fuori dalle guide
e lo ribalti sul pavimento.


Passato e presente si mescolano
e non capisci più cosa è vero e cosa non lo è più.


 

domenica 25 luglio 2010

DONNE...TZE


Tu sei una donna bella, intelligente, sicura di te
Ti innamori di uno che non ha niente di ciò che apprezzi in un uomo
ma con il quale hai un'intesa profonda e mai sperimentata prima con nessun altro al mondo.

Lui sta con un'altra (che sa benissimo della vostra storia)
molto più giovane di lui,
presentata come una vuota alcoolista che vuole ubriacarsi e fare festa tutte le sere,
che non vuole figli perchè altrimenti non può bere più.

Lui ha deciso di sposarla -per mantenere fede alla parola data,dice-
ma continua a dirti ed a scriverti cose meravigliose,
a metterti il suo cuore tra le mani...

Tu hai un'amica che lavora nel rutilante mondo dello spettacolo,
ti invita ad un party fighissimo post premiazione di sasolodiocosa
incontri ANDY GARCIA, vi fermate a bere qualcosa insieme

 e tu, TU, che cosa gli racconti!?!?!
di lui, che sta con un'altra e bla bla bla


Ma dico io,
ANDY GARCIA...cazzo!

Qualcuno mi recupera un Andy Garcia che devo recuperare il maltolto ai sogni
non so se di tutte le donne ma ai miei sicuramente si?!?!?!



 

martedì 29 giugno 2010

IL GIGANTE E GOLIA

ovvero
la Cincia e la Zanzara

....colpita e gonfiata!

martedì 25 maggio 2010

PRIMA O POI MI SCARDINO

Mi hanno dato un compito:
devo preparare una coreografia che deve essere assolutamente
1) Fuori tempo
2) Scoordinata
3) Antiestetica


Ho preso il "Cigno"
non uno a caso, proprio "quel cigno lì"
ed anzichè farlo morire leggiadramente sulle rive di un lago incantato
l'ho fatto razzolare tra il letto il tavolo e la tele (rischiando del mio!)
come un tacchino azzoppato.


Il mio corpiciattolo non ha gradito per niente:
braccia pesanti come piombo,
gambe di legno che neanche dopo una maratona,
senso di vertigine,
nausea.


Il gatto, saggiamente, si è smaterializzato
per ricomparire, ormai a notte fonda, davanti alla ciotola della pappa
perchè, si sa, allo stomaco non si comanda.


http://www.youtube.com/watch?v=psx__V1373A&feature=related


Lui invece è splendido!

lunedì 10 maggio 2010

PENSIERI E PAROLE

E' giunta l'ora,
a quanto pare sono pronta,
non posso più rimandare.

E' giunta l'ora
di scrivere la lettera della vita.

Avrei bisogno di tempo, mi dico,
ma non ne ho poi così tanto:
quindici giorni, mi ha detto, non di più
...e ne sono già passati 3

martedì 13 aprile 2010

PIERO ANGELA CI FA UN BAFFO

Il mio gatto non è un cacciatore provetto
troppo vecchio ormai, troppo grasso, troppo pigro, in ogni caso troppo sazio.
Però
tra uno spuntino e un pasto,
tra un pisolino ed una sonora ronfata,
ogni tanto, complice la primavera, cede alle lusinghe del suo istinto felino:
e dà la caccia a una mosca o a una farfallina.

La rincorre, la assedia e poi
quando è a portata di artiglio, sferra la zampata finale
...e la mangia...

Poi resta immobile
il corpo in posizione di punta, lo sguardo vigile, i baffi vibranti
difronte al muro
aspettando che (il muro) gliene faccia un'altra.

E io rido!

Ma poi son sempre lì,
davanti allo stesso muro,
a cercare qualcosa che possa assomigliare a quello che ho perduto.






giovedì 25 febbraio 2010

giovedì 18 febbraio 2010

ALL'ARMI

C'è stato un momento, un tempo, forse un'era lontana in cui tutto era semplice.
Nel delirio dell'oggi viaggio indietro nel tempo
passo passo
giorno dopo giorno
fino a quel tempo lontano.

Ora lo so
il marasma di oggi affonda le sue radici in quel mondo fatato

Forza e coraggio
devo armare il mio braccio
far cadere le bende dagli occhi
e squarciare quel velo.

mercoledì 17 febbraio 2010

DIRITTI E ROVESCI

I miei pensieri oscillano come un pendolo tra un passato e un futuro non ben definito.
Una via di fuga che passa dal dove vengo al dove vorrei andare...tutto per non stare così, qui e ora.

Sondaggio: i desideri ipotetici di un'italiana
una casa
un amore
un figlio


si parla e si sparla del diritto alla casa
si parla e si sparla del diritto alla maternità
(più o meno consapevole, ma questo è un altro sondaggio e un altro capitolo della mia storia)


E se anche l'amore fosse un diritto?
Un diritto ha senso solo se è esercitato:
se non lo si esercita decade
se decade deperiscono gli spazi per esercitarlo.


Esercitare il proprio diritto ad amare ed a farsi amare...
che a non parlare e a non raccontarsi si finisce per non avere più niente da dire.


 

venerdì 12 febbraio 2010

IL DENTRO E IL FUORI

Ieri sera sono tornata a casa ed ho trovato tutto ribaltato!


No, non sono i ladri (mica scemi i ladri, figurati se vengono a casa mia...si sentirebbero in dovere di lasciarmi qualcosa)


Il padrone di casa mi cambia la cucina...e fin qui tutto ok!


Pensili smontati e sparsi in giro per la casa (e quando dico casa parlo di 35m², non della reggia di caserta!)
il loro contenuto a spaglio sul tavolo, sul pavimento unica accortezza:il cibo in uno scatolone.
sul piano cottura un armadietto, un telo protettivo accartocciato che quindi non proteggevo un corno,
polvere ovunque...anche sulle tazze e le posate che  avevo lasciato nel lavello dalla colazione.


Ed proprio così che io mi sento.

giovedì 11 febbraio 2010

CROCHET

Le emozioni sono strane creature
a volte leggere e luminose
a volte esplosive
a volte dense e scure, come piombo fuso

non hanno corpo
non hanno forma
ma se dovessi disegnarle le vedrei piccole, sferiche, munite di piccoli uncini

nascono
fluttuano
e si agganciano ad altre emozioni nate in altri luoghi, in altri momenti

creano strane catene
il dna del mio mondo interiore
di elica in elica non posso non agganciare mia madre

se solo tu riuscissi ad agganciare tuo padre...

venerdì 29 gennaio 2010

URLEREI

se servisse a qualcosa
se servisse a farmi sentire
se solo sentire bastasse a capire

e allora mi metto a tacere

solo il rumore assordante dei battiti del mio cuore
sempre più incalzanti, sempre più insistenti

come se stessi correndo
come se stessi precipitando
come se mi stessi precipitando verso il baratro


sul fondo, ad aspettarmi, le mie paure
quelle di sempre

 

venerdì 22 gennaio 2010

LA MALA EDUCATION

Uno ti urta in metropolitana e la prima frase che ti affiora sulle labbra é "mi scusi"


Ti dimentichi che, nell'insalata, sarebbe meglio mettere prima l'aceto e poi l'olio
sorridi, fai labbrino e poi dici "mi sono dimenticata, mi dispiace"


Mi ricordo che ero ragazzina e, come tutti i santissimi giorni che Dio ha creato,
passeggiavo in villa con le amiche parlando del più e del meno


Come al mio solito parlavo e gesticolavo
gesticolavo e,  novella Arianna, mi perdevo dietro al filo dei discorsi.


E a un certo punto SHDEEEEENG
una sonorissima tranvata
al quale è seguito il più prevedibile e concitato dei "mi scusi"


....ERA UN PALO!

venerdì 4 dicembre 2009

ACHTUNG BABY

Il we lungo si avvicina
I programmi fatti sono già stati stravolti, due minuti mi sono bastati!
Sembro fatta apposta per ribaltare tutto in men che non si dica.
Addio buoni propositi
Addio intenti bellicosi
Su una sola cosa non sono disposta a derogare:
fare i conti e pagare, subito!!!

Domani manifesto!
Poi il resto verrà da sè

A poche cose in questi giorni non posso o non voglio rinunciare:

sistemare casa che se arrivano i NAS mi mettono i sigilli;
e poi dormire dormire e ancora dormire...

Buon weekendone

giovedì 3 dicembre 2009

CHI ROMPE PAGA

e i cocci sono i miei!
Com'è sta storia???
Mi spiace ma qui c'è qualcosa che non torna...
e i conti si devono fare
e alla fine, almeno loro, devono tornare.


In quanto a rompere hai decisamente rotto!!!
In quanto a pagare per il momento segno, ti faccio credito, non ti preoccupare pagherai....
Attenzione però, non accetto pagamenti rateizzati.
Dimenticavo, per correttezza mi corre l'obbligo di informarti che ho un amico che lavora nel "recupero crediti"...


In quanto ai cocci ti faccio una bella doggybag e te li riporti a casa,
perchè casa mia è piccola e mi impicciano se me li ritrovo tra i piedi ad ogni passo.

venerdì 27 novembre 2009

LIMBO

Da quando mi hanno detto che il limbo non esiste, in momenti come questo, non so più dove pensarmi.
Prima averi detto " mi sento come in un limbo"
Adesso?che faccio?
Sto, tra color che sono sospesi.

Vago, ciondolo, mi aggiro svogliata
cercando uno spunto, uno slancio, un guizzo di creatività
ma oggi proprio non ne trovo.

Sarà sto grigio, sarà sta pioggia, sarà che è venerdì...
sarà
ma mi sta crescendo il muschio sull'anima.



giovedì 26 novembre 2009

FINALE PARADOSSALE

Non è tutto!
Non è niente!
Sarà almeno qualcosa, ma potrà mai bastare?

Siamo due facce della stessa medaglia
Su ogni faccia una scritta
"quello che c'è scritto dietro è falso"
"quello che c'è scritto dietro è vero"

lunedì 23 novembre 2009

MEMENTO12

Giù la maschera!


E' la maschera che ti sei messa sul viso quella che ti fa più paura
ed è per paura che continui a replicarla.


 

venerdì 20 novembre 2009

ARROTATI TURNICATI...

A volte ho la netta sensazione di girare in tondo.


...E cammina cammina
...superati boschi, montagne, fiumi e città
mi guardo intorno e
ops
mi dico
"cara la mia principessina senza regno, tu di qua ci sei già passata"


A volte irritata, a volte dubbiosa,
la cara principessina non può che sedersi su un sasso e sbuffare
facendo svolazzare quella ciocca ribelle che proprio non ci sta a farsi fermare da quello sciocco diadema.


Ma sarà proprio vero?
Io queste cose le ho già viste davvero tali e quali, pari pari,
o ciclicamente ci devo ritornare per poterle riguardare con occhi diversi?


A star sedute su un sasso a pensare non cambia niente, vien solo notte.
Allora tanto vale rialzarsi e ricominciare a camminare e a girare.


PS: oggi sono stata dal gran mago di corte, il mio osteopata
verdetto
"doppia torsione lombare e dorsale...però....
questa doppia torsione non gliela avevo mai vista prima"


Lo adoro!!! è e sarà per sempre il mio "mani di fata"!!!