domenica 11 giugno 2017

MALINCONICO POST

Lo conoscete voi a Vincenzo Malinconico?
No?
Mi dispiace assai, peccato!

Io ci ho passato più o meno quattro settimane. Il tempo di leggere i libri -tre per l'esattezza- e di rileggerne due su tre
(perché il primo, non sapendo, me lo sono goduto pagina per pagina. Con gli altri due, ingorda, mi ci sono fatta un sonoro abboffatone dicendomi "Tanto poi te li rileggi con calma. Mo però non ti distrarre, leggi, vai avanti. E muoviti").

Poiché qualcuno si è preso la briga di dire che "l'attesa del piacere non è forse essa stessa il piacere?" io, che sono di indole gentile, mi sono presa la briga di verificare mettendo un altro libro tra il primo e il secondo. Praticamente un sorbetto, o quasi; superfluo, demodé, potenzialmente indigesto oltre che fuori posto perché da che mondo è mondo il sorbetto si colloca tra il secondo di carne e quello di pesce.
Tra il primo e il secondo il sorbetto non ci sta.
E infatti l'ho lasciato quasi tutto. Dopo i primi due/tre capitoli scucchiaiati a forza si, l'ho lasciato. OH!

Si vede che a me 'sta procrastinazione ossessiva del piacere non mi si confà.

Sto divagando. Sarà per questo che mi piace Malinconico, pure lui divaga. Uh se divaga.
Tipo, avete presente quando clicchi sul contenuto di una cartella e non sai come dai l'OK a  "apri tutti i files"?
Ecco: lo schermo ti si riempie di fogli virtuali sovrapposti che tu cerchi di chiudere e invece no, loro sono troppi per un solo mouse e quindi finisce che ogni click ne mette in evidenza uno, come pescar dal mazzo.

Sto divagando. Perché in origine mica vi volevo parlare di Malinconico.
Malinconico è la scusa, è l'antefatto, è la mia divagazione numero zero.
Rumore, Sex & Raffa, La porta avanguardistica del "chissà se va" le sue numero uno, due e tre.
E non si può restare a file spenti difronte a quel gran genio della Raffa.
Così anch'io comincio a divagare, per l'esattezza Ricomincio da tre!

E' un attimo che mi ritrovo in cucina, all'ora di pranzo a casa di Giannino e Peppina.
E allora so che è domenica. Di che anno, con precisione, non so ma di sicuro non oltre l'ottantotto.
In televisione il TG o TGL'una? mostrano, niente di meno, la Raffa Nazionale in udienza dal papa.
Non so come dire ma nonmenepotevafregaredimeno mi sembra piuttosto adeguato.
Ero distratta, sicuro. Giannino no. Ha visto tutto il servizio poi si è alzato da tavola e prima di franare sulla poltrona ha esclamato lapidario "'sta schifosa!" (mi raccomando la pronuncia della sch, è importante)
E mi sa che ancora ero distratta quando è arrivato Malinconico e click, ha aperto il file.
Quel gran genio della Raffa, che non si è mai sposata, si è presentata con il compagno alla sua destra, l'ex compagno alla sua sinistra, un maschio umano ridotto a un pupazzo alla sinistra della sua sinistra...difronte al Papa.

Quel gran genio della Raffa!!!

PS: E compratevela la trilogia di Malinconico!
Arrangiati, Malinconico di Diego de Silva

Non pensavo che a Napoli esistessero dei Diego prima dell'avvento di Maradona. Per dire.



12 commenti:

  1. Malinconico, malinconico, conosco l'autunno, ma ecco che solo a nominarlo comincio a divagare, non so volevo dire che da tempo leggo solo libricini, quelli domenicali allegati al sole 24, perché la memoria non mi assiste e non è che posso mettere un libro vicino al letto e leggerne qualche pagina ogni tanto senza ricominciare sempre da capo, però poi mi sovvien il pensiero principale e cioè non dimenticare mai le protezioni, che il sole ormai picchia e si sa che quando il sola colpisce lascia segni dolorosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il sole24ore lo compri solo la domenica per il libricino o rubi i libricini a chi si deve sorbire il sole24ore pure di domenica?
      Io il sole24ore solo a Stoccolma.
      Comunque, non essendo vichinga, oltre ad essere diversamente alta sono anche resistente ai colpi del sole quindi se anche mi distraggo un po', divago, non soffro mai troppo.
      La resistenza (anche ai colpi del sole), come la memoria, è anche un fatto di allenamento.

      E leggiti 'sti tre libri. È per il tuo bene, su.

      Elimina
  2. Siccome ho avuto buoni risultati dalla terapia di coppia per amanti, ora mi toccherà immalinconirmi pure

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiii, di corsa.
      Mai avrei detto che immalinconirsi fosse tanto bello da renderlo necessario.

      Poi sei in un momento propizio.
      Io li ho letti in primavera m credo che vadano benissimo anche per l'estate.

      Elimina
  3. Mhhh potrebbe piacermi?
    E comunque viva la Raffa :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come, non conosci la proprietà transitiva inversa e parallela dell'amore per la Raffa???
      Se io amo la raffa, se tu ami la raffa noi non posdiamo non amarci (almeno per un po')

      Elimina
  4. Diego è un genio.
    Ho letto un po' di cose sue e mi stupisce ogni volta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innamorata sono.
      Anche la trilogia, potevano essere tre libri in fila e invece no: ogni libro ha una sua chiave, un suo sapore.

      Elimina
  5. Da bambina ero una fan della Raffanazionale, poi ho scoperto la poesia che ci può essere nella malinconia... eadesso mi hai fatto venire la curiosità di leggere questi libri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggili, non te ne pentirai.
      Almeno spero... ;-)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  6. Ehmmmm .... giace, non letto, tra altri libricini disperati forse rassegnati a non essere mai presi in considerazione.
    A mia dscolpa? Un mese di lavoro durissimo e ingrato... ma ora, dopo la tua arringa malinconica (no, non stavo divagando, eh!) mi sa che di soppiatto, senza che gli altri se ne accorgano, lo sfilo dalla fila, che anche se non fila è meglio che fa caldo.
    Che dici? Devo mettere il ghiaccio sulla testa? E perchééééé????

    RispondiElimina