venerdì 10 luglio 2020

PECCATO CHE SIA PECCATO

Io me la ricordo Zia Tonina!
Tutte le volte che lo vedeva in televisione, tutte le volte che lo sentiva parlare alla radio,
seduta in punta alla poltrona, ginocchia strette e leggermente rivolte di lato,
volgeva lo sguardo al cielo sbattendo le ciglia, incrociava le mani sul petto e scuotendo veloce e leggera la testa,  con voce ispirata diceva:

" che uomo! che carisma!
 È veramente una brava persona Berlinguer

AHHHH (sospirone...)

Peccato che è comunista!"

mercoledì 1 luglio 2020

MEMENTO 62 NAPOLETANIIII

Mettete le mani a paletta sulle vostre nobili orecchie e fate "bla bla bla bla bla"

Se devi cuocere la pasta
impostale quelle 6ore sul timer!

Liberi!
Non è successo niente...l'ho buttata.

lunedì 22 giugno 2020

DA SEMPRE E PER SEMPRE GIOVANE

Essere ragazzina negli anni '80 comportava tutta una serie di accessori per capelli non indifferenti, oltre ad una quantità di lacca extra-strong che buco nell'ozono perdonamichiomaloca.

Mia madre, da poco scongiurato il concerto dei Duran Duran a Cava de' Tirreni, per farmi togliere con le buone il nastro di pizzo alla Madonna, mi comprò un'enorme pinza rossa con attaccati due enormi fiori, tipo un ibrido tra una gerbera gigante ed una stella di Natale.

E fu così che, pinza tra i denti, afferrai la fluente chioma, la raccolsi e zac!
Di tre quarti, davanti allo specchio, mi guardai  e fieramente dissi " Si, come Nilde Iotti!"

lunedì 15 giugno 2020

CONFITEOR #5

L'ho fatto. E' successo. Di nuovo. Finalmente.
Dopo tre mesi di durissimo isolamento,
dopo tre mesi di faticosi equilibrismi tra trovare e mantenere la giusta distanza, non isolarsi, non perdersi nell'iperuranio, non flirtare col gorgo buio dei miei pensieri neri , dopo tre mesi, dicevo, 
ho abbracciato qualcuno!

No, pardon, qualchedue; perché due sono, sei mesi in due di meraviglia occultata al mondo dal lock down. E forse  forse, pensi,  non tutto il lockdown vien per nuocere!
Ed erano talmente belli loro che lì per lì non ci ho neanche fatto caso.
Ci ho pensato di  notte, a casa, mentre richiudevo il mio libro e lo posavo affianco al cuscino, come ultimo gesto prima del sonno.
Il mio primo abbraccio!
La meraviglia!

#Incasodiinsonniaallungareilbraccio
(ah, accendere la luce!)

sabato 6 giugno 2020

TOUCHÉE

Un giorno piove, l'altro c'è il sole, un giorno piove l'altro c'è il sole.
E nel giorno buono Cincia si arma di scarpette e mascherina e va.

Sai quando cammini, garrula e felice, col sole che ti spinge sulla schiena e ti viene voglia di sorridere? Ecco.

E mentre son lì che sorrido mascherata a me stessa e al mondo  lui, biondino e riccioluto sconosciuto, si tira su di scatto dal passeggino, piega la testa di lato, solleva il sopracciglio, mi punta contro l'indice paffuto e fa
"ehi tu, tu hai mangiato il cioccolato..."
E ride.

Traditrice fu la mascherina.

PS: Cioccolato e pistacchio salato, una bomba!


venerdì 10 aprile 2020

OGGI E SEMPRE RE-SI...

LIENZA!

Per scendere a buttare l'immondizia -leggi pure appoggiare il sacchetto  di fianco al portone-
cuore di zia
dopo aver mangiato "vilociviloci così ci organizziamo bene"
dopo aver fatto attendere il padre per un tempo a  lui sembrato infinito
si è presentata all'uscio vestita da Minnie, con tanto di sottogonna di toulle,
"Così, mamma, faccio finta di andare a una festa!!!"


PS: che c'entra si e no ma ci è entrato nel momento in cui ho deciso il titolo del post.
Amici di tutti i social (ma sooprattutto FB) possiamo gentilmente parlare di una cosa alla volta? Facciamo passare Pasqua  e poi ci buttiamo sulla liberazione?
Lo so che resistenza è ogni giorno e mai come in questo periodo ce lo dobbiamo ripetere come un mantra, ma ogni volta che voi scrivete partigiana ed io, succube di un condizionamento pavloviano, leggo parmigiana  poi mi sento una merda!

 :-*BUONA PASQUA A TUTTI

lunedì 30 marzo 2020

TEMPO LIBERO TEMPO LIBERO

TEMPO LIBERO UN CAZZO.

Già che hai tanto tempo libero partecipa alla meditazione collettiva,  dice: "uniti sosteniamo il respiro della terra".

Già che hai tanto tempo libero partecipa alla lezioni on line di yoga, yoga col gatto, yoga mentre impasti la pizza, yoga mentre stucchi i savoiardi con la cazzuola per farne un tiramisù.

Oh! Pilates, come dimenticare il magico, onnipresente, onnipotente Pilates.

Dice "guardando questa applicazione ho perso 3kg"
No cara, riponiamo i punti sulle i e soprattutto la bottiglia di rhum nel mobile bar e la stecca di cioccolato nell'apposito armadietto: l'applicazione non la devi guardare e soprattutto non da sdraiata sul divano, col gatto sulla panza, mentre ingolli cazzuolate di tiramisù.

Ma, perché senza un ma la narrazione perde di mordente, la meraviglia delle meraviglie arriva quando per noia o sfinimento accetti! Si, accetti!
E ti iscrivi al canale youtube, segui la pagina fb, la pagina instagram e rilasci la tua email.

AH AH
E' l'ingresso trionfale nell'era dei Jalisse con tanto di colonna sonora
"fiumi di parole, fiumi di parole tra noi, prima o poi ci portano viaaaa..."
(con la croce verde, a sirene spiegate. sicuro.)
Video, email, presentazioni pdf  di 300 pagine ad una frase per slide corpo MILLE per dire
"guarda che io prima facevo una vita di merda ma poi ho scoperto la pratica che mi ha fatto rinascere/sfanculare il mio lavoro/sfanculare mio padre/ trovare l'amore/vivere la mia vita piena ed appagante immersa nel profumo dai fiori di loto che sbocciano lieti dove io poggio il leggiadro piede.
Ed io, qui ed ora, hic et nunc, la dono a te, assieme al mio cuore ormai traboccante di gioia ed al mio sorriso smagliante, bianco che più bianco non si può.
Di', non ti senti traboccante di gratitudine e fiducia?
Scegli me, segui me ama me e sarai finalmente felice.
Oh tu che fai ancora 'sta vita di merda ma di', non ti sei ancora stufato?
Oh, dimenticavo, i contenuti saranno sempre disponibili per te GRATIS"
il corso articolato in dieci sessioni per te, solo per te, costa 549, 99€.

Vi restituisco al vostro "tempo libero libero libero un cazzo"
Fatene buon uso.

Baci infarinati.

sabato 21 marzo 2020

I DEMONI

"Gli gettò un'occhiata e me lo buttò.
Sul bigliettino, scritto di pugno di Varvàra Petròvna, c'erano solo tre parole:
《STATE A CASA》.

[Fëdor Dostoevskij]

Più di così...

venerdì 13 marzo 2020

AL TEMPO DEL COPRIFUOCO

Apri la porta , chiudi la porta, accendi la luce, molla le chiavi, apri la scarpiera, chiudi la scarpiera

AHHHHHH

Piglia lo spruzzino, apri la porta, spruzza la maniglia, chiudi la porta, spruzza la maniglia, spruzza l'interruttore, spruzza le chiavi, apri la scarpiera, spruzza la scarpiera, chiudi la scarpiera, spruzza la maniglietta....
disinfetto pure l'anima de li mejo mortacci loro