lunedì 31 luglio 2017

PIÙ VICINI PER TUTTI!

C'è chi ai vicini chiede di abbassare la radio, di segarsi i tacchi, di bruciare gli zoccoli, di andare a martellarsi i pollici altrove;
chi chiede del sale, del caffè, dello zucchero per il caffè, limone, olio, un goccino di vino giusto per cucinare.

Io ho chiesto in prestito una valigia più grande.
Oh, e la ho avuta!!!!
Che non vedano l'ora di mandarmi in vacanza???

(A onor del vero, in momenti altri e sparsi, ho chiesto anche tutto il resto...)

20 commenti:

  1. magari si sarà trattato di una valigia fuori moda, magari una cara vecchia samsonite con chiavetta che io porto sempre nel mio portachiavi, che così avrà abbandonato il suo posto in cantina e ripreso a viaggiare evitando le buche più dure

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuova nuova nuova.
      Viola fiammante.
      Usata una volta, giusto il tempo di chiarire che riempita diventava troppo pesante.
      Domani la provo anch'io ;-)

      Elimina
  2. basta che ha le ruote....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, di ruote funzionanti munita.
      Per meno non si può.
      Anche perché, ridendo e scherzando, ilmio viaggio non sarà così lineare...

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  3. Viola fiammante??? Metti in valigia due cornetti rossi, un cristallo di sale e la coda di un rospo:D non si sa mai....
    ps:come ti invidio, tu a rinfrescarti ed io qui ad indossare la tuta di amianto per evitare le ustioni. Quando torni? (che già mi manchi...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima parte della vacanza la passo a Roma...
      non so quanto mi rinfrescherò :-!
      Fisicamente torno a Milano il 9 settembre (è per questo che mi serve il valigioneoneone) ma non sparirò.
      Nell'ameno paesino dove vivono i miei le attività non fervono, mai, manco ad agosto.
      Uh se avrò tempo di scrivere :-D
      Un bacio grande

      Elimina
  4. Ci sono vicini e vicini, la verità

    RispondiElimina
  5. Certo, i miei vicini di sx hanno l'arteteca.
    È che, per la legge dei grandi numeri, più ne hai più rischi di trovarne qualcuno aggarbato.
    Pensa, villetta bifamiliare in cina alla collina...e ti stan sul culo :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortuna che mi sono immallinconita altrimenti col fischio che sapevo cosa fosse l'arteteca

      Elimina
    2. Tu sei meravigliosa!

      Elimina
    3. arteteca? ragazze non so neanche di cosa parlate!

      Elimina
    4. Cultura Porco, è cultura.
      Orsù Immalinconisciti anche tu.

      (E non fare finta di non capire perché io so che tu sai)
      Va che cone lettura estiva è fantastica.
      Credici.

      Elimina
  6. Cioè...gli hai chiesti di "abbassare la radio, di segarsi i tacchi, di bruciare gli zoccoli, di andare a martellarsi i pollici altrove" e ti han dato pure la valigia dopo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa positiva del vivere nello stesso condominio da dodici anni.
      Tanti vicini, diversi, più o meno stanziali, più o meno civili, più o meno affettuosi.
      Più o meno tutto...chi più chi meno ;-)

      Elimina
  7. Io vivo in un palazzo dove c'è solo un appartamento a piano, però la vecchietta del piano terra ci tiene a fermare periodicamente mio padre per sapere se io e mia sorella abbiamo iniziato a fumare perché si ritrova i mozziconi nel giardinetto.
    Sono 8 anni che viviamo qua e ancora non ha capito che non fumiamo.
    (che poi io e mia sorella abbiamo una teoria: vuole solo attaccare bottone con mio padre.....ehm.. )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che fine stratega, mi vien da dire.
      Non c'è modo migliore di rompere le palle per entrare nelle grazie delle persone.
      E gli altri vicini come sono?

      Elimina
  8. AGGIORNAMENTO (ché non mi sembrava il caso di fare un post ad hoc)
    l'altro ieri, uscendo di casa.
    Vedo che c'è gente sulle scale esterne, davanti al portoncino.
    Poco male, tiro la porta a vetri per uscire.
    "uh. E' lei? Mi ha sentita dire parolacce?" esclama allarmata la nonnina del secondo piano.
    "no perché ho detto a mio nipote che ha un bel sedere e dovrebbe farlo farlo vedere, ma gliel'ho detto in milanese"
    (ta ghé un bel cu...fal vedé)
    La parte più bella?
    il povero nipote (ventenne, anno più anno meno) che accompagnava per le scale la bisnonna centenaria, alla velocità della bisnonna centenaria, mentre dall'alto io ero lì, con sua nonna, a guardargli il culo!

    RispondiElimina
  9. piacevole essere ancora in 'roll... seppur come suppellettile.

    CiriBiriCiao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti son cafuti mentre facevo la polvere.
      Tu no, perché lo sapevo che saresti tornato.
      E infatti...
      Tu scrivi che io ti leggo ;-)

      Elimina